Milan rocambolesco, agguantata la fase finale dell’Europa League

142

Il Milan si è qualificato alla fase a gironi di Europa League. Nel match di playoff contro il Rio Ave giocato in Portogallo, i rossoneri si sono imposti 9-8 ai rigori dopo che il match si era chiuso 1-1 al 90′ e 2-2 ai supplementari.

La partita

Il primo tempo potrebbe essere riassunto con il più classico “nulla da segnalare”. Nella ripresa, il corner da cui nasce il vantaggio milanista, al 51′, nasce da una pregevole incursione di Ibrahim Diaz, stoppata all’ultimo da Borevkovic. Sulla corta respinta dell’angolo successivo, Saelemaekers pesca il jolly con un potente rasoterra che lascia immobile Kieszek.

Al 72′, però, dal nulla il pareggiodel Rio Ave: azione in velocità sulla sinistra, Piazon mette in mezzo per Geraldes che con un sinistro potente gonfia la rete. Nei supplementari, un rimpallo su Kessie manda di fatto in porta Gelson che incrociando con il sinistro non lascia scampo a Donnarumma. Nel finale la follia di Borevkovic: il centrale croato salta a vuoto su di un innocuo campanile e con il braccio larghissimo tocca di mano in area di rigore. Penalty ed espulsione, Calhanoglu batte di destro e supera Kieszek per il 2-2 che porta le squadre ai rigori.

Calci di rigore

Segnano Bennacer e Geraldes, Kjaer e Santos, Hernandez e Jambor, Brahim Diaz e Piazon, Calhanoglu e Augusto, Calabria e Dala, Tonali e Gabriel, poi sbagliano Colombo e Monte, riprendono a segnare Leao e Ivo Pinto. Donnarumma spara alto subito dopo e viene imitato dal collega Kieszek. Ricomincia la serie di rigori dopo i primi dieci a testa e continua la serie di errori rossonera con Bennacer, Geraldes invece becca il palo. Kjaer fa il bis personale, Donnarumma finalmente decisivo respinge il tiro di Santos ed è finita, 11-10 per il Milan dopo 24 rigori.

Commenti da Facebook