“Siamo tutti compagni di scuola” di Gianluca Cherubini

154

Aneddoti, curiosità, racconti e ricordi. Così Gianluca Cherubini racconta uno dei lavori più apprezzati di Carlo Verdone, “Compagni di Scuola”. Dall’idea del film al primo ciak nella splendida villa Scialoja, che nella realtà è Villa Quintili, edificio immerso nel parco archeologico dell’Appia Antica.

La storia del libro

L’autore si affida all’intervista realizzata a Carlo Verdone. Il regista e attore si sofferma volentieri a raccontare la gestazione di una pellicola oggi considerata un cult del cinema italiano ma che all’epoca, nel 1988, ha rischiato addirittura di non vedere mai la luce. La prefazione del volume è stata scritta da Fabio Traversa, quel Fabris che nel film viene deriso e umiliato dai ‘perfidi’ compagni di scuola, Finocchiaro (Angelo Bernabucci) in testa.

Commenti da Facebook