SERIE TV: Paola Cortellesi sarà il personaggio di Petra Delicato per Sky

111

Andrà in onda a settembre, su Sky, l’attessima serie che vede protagonista Paola Cortellesi nei panni di Petra Delicato, l’ispettrice della mobile creata dalla penna di Alicia Giménez-Bartlett.

La serie è un nuovo progetto Sky Original prodotto da Cattleya che debutterà a settembre su Sky Cinema. Quattro storie gialle al femminile ispirate alla detective di Barcellona più famosa al mondo, il personaggio creato da Giménez-Bartlett e apparso per la prima volta in Spagna nel romanzo “Riti di morte” (1996), pubblicato in Italia nel 2002 da Sellerio, editore di tutti i suoi romanzi.

PAOLA CORTELLESI SARA’ PETRA DELICATO

Protagonista della serie, Paola Cortellesi che presta il volto a Petra Delicato, è un’ispettrice della mobile di Genova, che dall’archivio si ritrova catapultata in prima linea a risolvere dei casi di omicidio e di violenza, assieme al viceispettore Antonio Monte – interpretato da Andrea Pennacchi – poliziotto vecchio stampo prossimo alla pensione, ricco di saggezza umana e di grandi intuizioni.

Due matrimoni falliti alle spalle, libera da legami sentimentali, fuori dagli schemi e alla continua ricerca del suo posto nel mondo, Petra, grazie al nuovo incarico che la porterà ad affrontare nuove sfide, saprà rimettersi in gioco non solo professionalmente. La sua franchezza, i suoi modi diretti e spesso sbrigativi, la sua ironia pungente e sagace caratterizzeranno anche il rapporto con il collega Monte con il quale, nonostante le numerose differenze caratteriali, costruirà una solida affinità professionale oltre che una sincera amicizia.

MARIA SOLE TOGNAZZI DIRIGE NUOVAMENTE LA CORTELLESI

La serie, ambientata a Genova, è diretta da Maria Sole Tognazzi, per la prima volta impegnata in una produzione per la Tv, che torna a dirigere Paola Cortellesi dopo Passato prossimo (2003), sua prima regia che le valse il Globo d’oro per la miglior opera prima e un Nastro d’argento come Miglior regista esordiente.

La serie è scritta da Giulia Calenda, Furio Andreotti e Ilaria Macchia. Una sceneggiatura è firmata anche da Enrico Audenino. A Genova le riprese si sono svolte con il supporto della Genova-Liguria Film Commission.

Commenti da Facebook