Giornata internazionale dello yoga: il “Saluto al Sole” del benessere

217

Da oggi entriamo nel solstizio della stagione più calda e da sei anni si festeggia anche con la Giornata internazionale dello Yoga. Non a caso la sua posizione più classica e simbolica è proprio il ‘Saluto al Sole’ che  prevede l’esecuzione in modo armonioso di una sequenza dinamica di posizioni aspettando il tramonto.

A causa delle regole per il contenimento del Covid-19 quest’anno non ci saranno le manifestazioni che in passato, dall’India alla Cina, dall’America all’Italia hanno portato tanti praticanti all’aperto, piuttosto si festeggerà ciascuno nella propria casa o nei propri spazi ma la convinzione che lo yoga aiuti “a rafforzare lo scudo immunitario contro il Coronavirus” arriva dal premier indiano Narendra Modi. 

Lo yoga è importante “per la sua benefica azione multidimensionale, che agisce a livello mentale, fisico e psicologico, la pratica costante dello yoga si rivela strumento fondamentale nei momenti in cui ci è richiesto di affrontare sfide più impegnative del solito“, ha spiegato il premier.

Non-religioso, apolitico, adattabile ad ogni genere di società, lo Yoga è praticato oggi negli USA da 35,2 milioni di adulti (e da 4,9 milioni di bambini e ragazzi – fonte: CNN/CDC), da oltre 2,5 milioni di persone in Italia ed è sempre maggiore l’interesse scientifico e pedagogico verso il contributo che può dare nel favorire una crescita sana ed equilibrata dei bambini, oltre che il benessere e la salute degli adulti.

Commenti da Facebook