“Favolacce” punta ai Nastri d’Argento: 9 nomination

158

“Favolacce” e ”Pinocchio” di Matteo Garrone sono i film con maggiori nomination ai Nastri d’Argento 2020. A contendersi la palma per il miglior film anche “Gli anni più belli” di Gabriele Muccino, “Hammamet” di Gianni Amelio e “La Dea Fortuna” di Ferzan Ozpetek.

Annuncio ufficiale a Roma in diretta streaming dal MAXXI – il Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo – per le candidature della 74.ma edizione dei Nastri d’Argento con la quale i Giornalisti Cinematografici mai come quest’anno vogliono essere solidali con il cinema senza lavoro: migliaia di operatori del settore, con gli autori e i protagonisti, che ancora non possono tornare al lavoro. Proprio come i film non riescono ancora ad uscire in sala.

Quaranta i titoli in tutto selezionati per i Nastri 74, prodotti dal Sngci con il sostegno del Mibact – Direzione Generale per il Cinema, main sponsor BNL Gruppo Bnp Paribas, media partner quest’anno Rai Movie. Premi e segnalazioni speciali compongono una selezione di titoli compresi tra 1° Giugno 2019 e le uscite, anche sulle piattaforme, entro il 30 Maggio 2020.

Tra le cinquine di quest’anno si distingue quella per il miglior regista. I Giornalisti del Sngci hanno candidato ben dieci registi per questo premio, praticamente tutti quelli in gara esclusi i registi di commedie: i gemelli D’Innocenzo per ‘Favolacce’, Matteo Garrone per ‘Pinocchio’, Gabriele Muccino per ‘Gli anni piu’ belli’, Gianni Amelio per ‘Hammamet’, Ferzan Ozpetek per ‘La Dea Fortuna’, Pupi Avati per ‘Il signor Diavolo’, Cristina Comencini per ‘Tornare’, Pietro Marcello per ‘Martin Eden’, Mario Martone per ‘Il sindaco del rione Sanita” e Gabriele Salvatores per ‘Tutto il mio folle amore’.

Commenti da Facebook