Roberto Bolle dirige Rai Storia per un tributo a Elisabetta Terabust

259

Rai Storia ospita per un giorno il grande ballerino Roberto Bolle come direttore. Per questo il canale sarà dedicato totalmente alla figura della maestra di danza e ballerina Elisabetta Terabust, deceduta due anni fa.

Le devo tanto, tantissimo. E’ stata la prima a credere in me quando io stesso non credevo alle mie capacità. Mi ha spinto ad andare avanti, a migliorarmi sempre, mentre io mi sentivo inadeguato e impreparato” ha spiegato Bolle, impegnato nell’inedito ruolo nella giornata odierna dalle 9 alla mezzanotte.

Sono felice di compiere il viaggio dentro quell’immenso tesoro che sono le teche Rai. Ho fatto scoperte straordinarie che spero piaceranno agli spettatori, molte cose anche a me che pure mi nutro di danza sono risultate inedite o un tuffo nei ricordi“. Ad esempio alcuni spezzoni di Alessandra Ferri che balla a Pisa nella serata Le Divine nell’87, e poi tanti spezzoni con Carla Fracci, e lo stesso Bolle da giovane.

Tra i pezzi più pregiati scovati da Bolle negli archivi delle Teche Rai e di Rai Cultura c’è il film di prima serata, proposto proprio nel giorno del compleanno del protagonista Fred Astaire “Il cappello a cilindro”, interpretato con l’inseparabile Ginger Rogers. Subito dopo – a chiudere la domenica di Roberto Bolle – c’è la versione “sulle punte” di uno dei film più noti di Federico Fellini, “La Strada”, con Carla Fracci e le musiche di Nino Rota.

Commenti da Facebook