Cassani, ct Italia, tuona: “Ci vuole più rispetto per il Giro D’Italia”

178

Non mi piace il fatto che molte classiche monumento si svolgano durante il Giro d’Italia 2020, credo che tutti debbano fare dei sacrifici e non solo la corsa rosa, ci sarebbe voluto maggiore rispetto“: lo ha detto il ct della nazionale azzurra di ciclismo Davide Cassani in una intervista a InBici Magazine.

Il ct della nazionale italiana si è detto rammaricato per la disposizione delle nuove date delle gare ciclistiche, con il Giro costretto a pagare più di tutti gli effetti dell’emergenza Coronavirus. Peraltro non vi è alcuna prospettiva per i mondiali che si dovrebbero disputare a settembre, costringendo così le varie nazionali ad avere una idea vaga su come debba essere gestita la stagione.

Commenti da Facebook