Calcio italiano nel caos: serie C a rischio, nuovi positivi in A

127
TURIN, ITALY - APRIL 20: Nikola Milenkovic of ACF Fiorentina celebrates with his teammates after scoring the first goal of his team during the Serie A match between Juventus and ACF Fiorentina on April 20, 2019 in Turin, Italy. (Photo by Giampiero Sposito/Getty Images)

Nuovi contagi in serie A ed una serie C che chiede la sospensione ma non ha preso accordi per le ultime promozioni e rischia di trascinarsi in una estate di dispute legali. Ore tremende per il calcio italiano.

La Fiorentina ha annunciato nella giornata di ieri di avere in seno alla propria società ben 6 dipendenti affetti da coronavirus: tre sono calciatori attualmente in rosa mentre altre tre fanno parte dello staff del club. Sono state prese tutte le precauzioni del caso, con le persone disposte in isolamento presso il proprio domicilio.

I club di Lega Pro hanno raggiunto l’accordo per concludere in anticipo il campionato di Serie C con il blocco delle retrocessioni e la promozione di Monza, Vicenza e Reggina in Serie B. Le proposte saranno ora avanzate al Consiglio della Figc, che dovrà decidere se ratificarle o meno. Da stabilire la quarta promozione: alcune società hanno proposto il Carpi, altre (come il Bari) sono pronte a dar battaglia al Tar.

Commenti da Facebook