“Letto/Frigo”: come suona il manifesto della quarantena

474

Si chiama “Letto/Frigo” ed è la risposta di tutti gli artisti dell’etichetta indipendente Atlantide Dischi al periodo storico che stiamo vivendo. Una canzone che nasce dall’esigenza di raccontare insieme la propria quarantena attraverso uno stato emotivo che oscilla tra ironia e drammaticità.

Un piccolo manifesto in cui chiunque può identificarsi: lo stare a casa, lavorare con le dovute precauzioni, la noia, la gioia quasi schizofrenica, la mancanza degli affetti e la sopravvivenza. Tra gli attori c’è Valucre, cantautrice di punta dell’etichetta, giovanissima e che si è già fatta apprezzare per i suoi primi singoli rilasciati.

Gli artefici di questa follia sono Valucre, cantautrice che si è fatta conoscere con la sua Povero Massi e che ha prestato il suo estro anche per la realizzazione del videoclip del brano; Mortis, giovanissimo e unico artista della squadra a non essere cagliaritano ma barese che per l’occasione ha dovuto cambiare pelle riuscendoci egregiamente; Emanuele Pintus, cantante della rock band Bumbe Orchestra uscita un mese fa con l’album intitolato Tempus Connotu, autore dell’unica strofa cantata totalmente in sardo; Screevy, cantante a metà tra mondo hip-hop e r&b con metriche e melodie particolari che speriamo di ascoltare presto nei suoi progetti personali; A.M.G. che ancora non sappiamo chi sia e che faccia abbia ma sappiamo soltanto che oltre alla strofa che chiude il pezzo ha prodotto quella che è una strumentale incredibile in grado di trascinarci direttamente negli anni più rosei del funky, della dance e in generale degli anni ‘80/’90.

“Fatti una passeggiata, dal letto al frigo è una figata” è la frase che più rimane in testa forse perché racchiude al suo interno gran parte del significato del brano, fatto probabilmente per sdrammatizzare la noia, l’angoscia che a volte abbiamo provato e che finalmente sta per finire o almeno per passare alla fase successiva. In tutte le strofe si trovano anche riferimenti al dramma, alle già citate noia e angoscia, agli affetti distanti e chi più ne ha più ne metta. Una cosa la sappiamo, ascoltando questa canzone possiamo farci la passeggiata dal letto al frigo almeno sorridendo e ballando un po’.

“Letto/Frigo” è stata registrata con metodi discutibili nelle camerette di ogni artista, mixata e masterizzata da Francesco Ara che ha di conseguenza dovuto fare acrobazie per tirar fuori una qualità credibile, il video è stato ideato e montato da Valucre e l’uscita è curata dall’etichetta Atlantide Dischi.

Commenti da Facebook