Panatta: “Spero che il tennis riparta presto, ma non a porte chiuse”

278

Il tennis come gli altri sport si è dovuto fermare a causa dell’emergenza Coronavirus. L’ex campione italiano Adriano Panatta si è detto speranzoso affinché tutto il circuito possa tornare a calcare i campi mondiali.

Certo, se riparte il calcio è giusto che riparta il tennis che non è sport di contatto fisico: i circoli così potrebbero riprendere la loro attività, sia pur sempre con le dovute cautele” ha spiegato, aggiungendo però un dettaglio non trascurabile, ” il tennis non si può giocare a porte chiuse“.

Dunque ci vorrà un po’ di tempo per rivedere i campioni di questo sport tornare a far emozionare il pubblico.

Commenti da Facebook