Il Coronavirus incide anche nella musica: cancellato il Tomorrowland

203

Gli organizzatori del Tomorrowland hanno annunciato che il celebre festival dance che si tiene ogni anno in Belgio salterà un giro. La decisione a causa del perdurare dell’emergenza Coronavirus.

Per il doppio weekend del 17-19 luglio e del 24-26 luglio erano già stati venduti ben 400 mila biglietti. Sul palco si sarebbero alternate star come David Guetta, Steve Aoki, Dmitri Vegas, Marshmello, Robin Schulz, Tiesto, Martin Garrix, Lost Frequencies e Afrojack.

Con grande dolore vi comunichiamo che il Tomorrowland non potrà avere luogo nel 2020. Comprendiamo e sosteniamo le ordinanze governative” hanno annunciato gli organizzatori con un post su Instagram.

Commenti da Facebook