Gravina sulla ripartenza del calcio di A: “Stiamo valutando alcune ipotesi”

160

In una intervista rilasciata a Repubblica, il presidente della Figc Gabriele Gravina ha affermato di esser al lavoro da giorni ad alcune ipotesi sulla ripartenza del campionato di serie A. Una di queste potrebbe vedere tutte le gare giocate al centrosud.

Sarà molto difficile giocare a Bergamo alla ripresa, così come a Milano, Brescia e Cremona. Un campionato sotto il Rubicone, senza partite al nord, è una possibilità” ha spiegato, aggiungendo quella che sarà la linea guida che determinerà la ripartenza. “Andremo di pari passo con gli altri campionati in Europa. Se ci faranno giocare a inizio giugno, abbiamo le date per terminare a fine luglio e a seguire le coppe. Se invece dovremo ripartire a settembre, chiuderemo questo campionato a novembre per poi ritornare in campo a gennaio“.

Ma perché il calcio non si ferma? “Darebbe inizio a una serie di contenziosi. Sul mio tavolo ci sono già le diffide di alcune società e chi mi chiede di non ripartire non sa come risolvere queste criticità“.

Commenti da Facebook