Una film d’amicizia dalle tante emozioni

198

Tutti siamo a conoscenza della storia di Balto e del cartone che negli anni novanta ci ha fatto innamorare del suo mito. Chi vi scrive ne è rimasto folgorato ed è proprio per questo motivo che, quando ho avuto l’onore di trovarmi dinanzi la sua statua in quel del Central Park di New York City, New York, ho sentito un brivido d’emozione avvolgermi come mai prima di quell’istante.

Oggi la Disney con la sua piattaforma streaming, Disney +, ci mostra un altra facciata di quella storia, quella a tutti gli effetti reale che vede come protagonista un altro cane, Togo.

Fin da cucciolo Togo ne ha fatte passare di tutti i colori al suo padrone Leonhard Seppala (interpretato dall’unico e inimitabile William Dafoe) fin quando quest’ultimo comprende la qualità e l’intelligenza del suo piccolo Husky e lo rende parte della sua slitta di cani.

Anni e anni di corse tra premi vinti e traguardi raggiunti, ma è nel 1925 che l’uomo è chiamato a superare la sfida più difficile chiamata difterite, un epidemia che sta colpendo tutti i bambini dell’Alaska in particolare quelli del suo villaggio.

Il padrone e i suoi cani insieme ad altri corridori, dovranno quindi recuperare un siero giunto fino al Nenana e scambiarselo di tratta in tratta con percorsi difficili e scorciatoie che solo Seppala e il suo ormai anziano Togo avrebbero potuto affrontare. Saranno proprio i nostri protagonisti a intraprendere il percorso più lungo e tortuoso nonostante gli acciacchi di Togo più volte vicino alla morte. Balto (sempre parte degli husky siberiani di Leonhard che però non lo ha mai ritenuto intelligente quanto Togo) avrà però la fortuna di compiere gli ultimi (ma pur sempre lunghi) tratti fino ad arrivare alla destinazione finale prendendosi meriti esclusivi.

Questo racconto non vuole di certo togliere a Balto la gloria costruita negli anni (anche se questa è l’impressione che avrete guardando la pellicola) gran parte del merito è anche suo essendo infatti il secondo nel chilometraggio percorso complessivo. Togo però resta nella leggenda in particolare per aver dato vita a prove di forza impensabili per un cane della sua età (oltre 20 anni), come l’aver trascinato un grande pezzo di ghiaccio con la sua squadra su di esso, una scena riportata anche nella pellicola e che vi lascerà a bocca aperta.

Il film in questione, composto con un budget di 40 milioni circa, è senza ombra di dubbio un successo e sicuramente uno dei migliori nuovi titoli attualmente disponibili sulla neonata piattaforma della più spettacolare azienda cinematografica al mondo.

Togo – Una grande amicizia, un film drammatico diretto da Ericson Core che vi farà emozionare.

Commenti da Facebook