Reimpostato il calendario ciclistico: Giro D’Italia 2020 ad ottobre?

156
Garmin-Barracuda's Ryder Hesjedal (R) of Canada climbs Passo dello Stelvio flanked by Katusha's Joaquim Rodriguez of Spain during the 219km (136 miles) 20th stage of the Giro d'Italia, from Caldes/Val di Sole to Passo dello Stelvio, May 26, 2012. ANSA/PIER MAULINI

Il Giro d’Italia 2020, come tutte le maggiori manifestazioni sportive, è stato rinviato. In ballo l’ipotesi di recupero ad ottobre, quando la stagione ciclistica avrà già disputato gli altri grandi giri e il mondiale.

Gli organizzatori stanno ragionando sulle date subito dopo aver rinviato la manifestazione a seguito delle complicanze dovute al Coronavirus. Impossibile spostare tutto di qualche mese, visto che in estate si terrano sia il Tour de France che la Vuelta. Dunque l’unica soluzione sembrebbe quella di una nuova partenza il 3 ottobre per chiudere domenica 25. Slitterebbero ovviamente molte delle classiche rinviate tra marzo, aprile e maggio.

Il dubbio è dovuto alle condizioni metereologiche, che soprattutto in montagna potrebbero rendere complicata la corsa ai partecipanti, con conseguenze anche fisiche per loro. Nei prossimi giorni si avranno aggiornamenti.

Commenti da Facebook