Serie A: l’altro (mezzo) pagellone della 26esima giornata

176

Nella giornata di ieri si è conclusa definitivamente la 26esima giornata, recuperata dopo che alcune partite erano state rinviate per la questione Coronavirus. Vediamo un po’ cosa è accaduto nei campi a porte chiuse.

PARMA vs SPAL 0-1

Promosso Mattia Valoti: dopo qualche uscita poco produttiva, coglie la partita migliore che vale anche il rigore decisivo per la vittoria. La sua vivacità mette da subito in difficoltà la difesa gialloblù e indirizza la sfida a favore della sua squadra.

Bocciato Gervinho: riportato in prima squadra e titolare, avrebbe dovuto fare di un sol boccone della Spal. In realtà sbaglia due occasioni colossali, mangiandosi due goal che avrebbe regalato al Parma una nuova vittoria in ottica Europa.

MILAN vs GENOA 1-2

Promosso Goran Pandev: da alcune giornate continua a segnare e ogni volta che lo fa, il Genoa vince. Sta tenendo a galla la formazione rossoblù con la sua esperienza, Nicola gli ha dato le chiavi dell’attacco e sta ricompensando con ottime prestazioni.

Bocciato Matteo Gabbia: è giovane e per Pandev e Sanabria l’esperienza aiuta a sovrastarlo. Purtroppo non capisce molto di quello che succede, Romagnoli non lo aiuta come dovrebbe e paga l’inesperienza di confronti di tal genere.

SAMPDORIA vs VERONA 2-1

Promosso Fabio Quagliarella: ormai è diventato il vero Highlander della serie A. C’è sempre, nel bene e nel male, e risolleva la Samp dal terz’ultimo posto alla zona salvezza nel giro di dieci minuti. Ranieri ringrazia e continua a sperare per portare in porto la formazione doriana.

Bocciato Ivan Juric: prepara bene la gara, i suoi fanno una prestazione ottimale per un tempo, poi si perdono. E quando si perdono, i suoi cambi non cambiano le cose, anzi la Samp riesce a ribaltare la situazione e a infliggere la prima sconfitta dopo nove risultati utili consecutivi.

UDINESE vs FIORENTINA 0-0

Promosso Rodrigo De Paul: ha grande maestria, si carica la squadra sulle spalle e sfiora per due volte il gol. I suoi tocchi sono sopraffini, la difesa viola fatica a contenerlo. Gli manca solo il gol.

Bocciato l’attacco della Fiorentina: Iachini ha messo tutto l’armamentario a sua disposizione, ma a parte un po’ Chiesa, nessun altro ha saputo fare qualcosa di pericoloso. Igor, Vlahovic e Cutrone non pervenuti.

JUVENTUS vs INTER 2-0

Promosso Paul Dybala: partita straordinaria, da qualunque punto la si guardi. Il gol è un gioiello che meriterebbe essere votato come uno dei migliori gol della stagione. Quando si accende, è al livello dei top al mondo. Ma è poco costante.

Bocciato Antonio Conte: ha avuto per la seconda volta di fila la dimostrazione di come la sua Inter non sia ancora competitiva coi rivali bianconeri. E in situazioni come queste è importante l’impronta dell’allenatore, ma forse nemmeno lui poteva farci nulla.

Commenti da Facebook