Morte di un artista, addio a Ulay

194

È morto all’età di 76 anni il poliedrico artista Ulay. Compagno per tanto tempo di un’altra grande artista, Marina Abramovich, era da tempo malato di cancro.

Nato a Frank Uwe Laysiepen a Solingen, in Germania, nel 30 novembre 1943, Ulay aveva creato un sodalizio artistico e sentimentale con Marina Abramovich negli anni ‘70. Per dodici anni esplorarono le relazioni umane creando una nuova concezione di arte.

Nel 1988 si lasciarono percorrendo i 2.500 chilometri della Muraglia Cinese, partendo dai due estremi. Ventitré anni dopo si ritrovarono: Marina era impegnata nel progetto The Artist is Present al MoMa di New York. Rimase impassibile alla presenza degli astanti fino a quando non si trovò davanti Ulay che sorridendo, riuscì a farla commuovere, rievocando i ricordi di una vita.

Era malato dal 2011. Al tumore l’artista aveva dedicato un documentario intitolato The Project Cancer, diretto da Damjan Kozole. Ed è stato proprio Kozole a dare la notizia della morte di Ulay.

Commenti da Facebook