Si chiude un ciclo, Maria Sharapova lascia il tennis

204

Dopo qualche mese di riflessione, la russa Maria Sharapova ha deciso di lasciare il tennis, annunciandolo su Vogue e Vanity Fair. Una decisione giunta dopo una serie di vicissitudini, che l’avevano coinvolta anche con un caso doping. Si chiude così un ciclo per lei dopo tanti successi.

Forte fisicamente e mentalmente, Maria Sharapova era giunta nel circuito nel 2004 spodestando l’inarrivabile Serena Williams. Brava a portare cui campi da gioco uno stile elegante e delizioso, fisico sì ma con garbo, a soli 18 anni aveva raggiunto la vetta della classifica femminile WTA ed era diventata la tennista più pagata del circuito.

Una serie di infortuni ne hanno limitato un dominio incontrastato. Col tempo le sue qualità sono venute meno a favore di continui acciacchi e fastidi, sebbene tra il 2011 e il 2014 sia in grado di sommare tantissimi successi in tutti gli stili di questo sport (cemento, terra rossa, cemento indoor e erba). Nel 2016 il test positivo all’antidoping ha fatto naufragare la sua carriera: da quel momento in avanti ha vinto un solo titolo in carriera.

Di seguito la sua lettera a Vogue e Vanity Fair:

Come fai a lasciarti alle spalle l’unica vita che tu abbia mai conosciuto? Come ti allontani dai campi su cui ti sei allenata da quando eri una bambina, il gioco che ami, che ti ha portato dolori e felicità incredibili, uno sport in cui hai trovato una famiglia, insieme ai tifosi che ti seguono da sempre per oltre 28 anni? Lo so questo, quindi per favore perdonami. Tennis, ti sto dicendo addio”.

Commenti da Facebook