Adventure in D, disco d’esordio del chitarrista Gianluigi Secchi

365
Adventure in D, disco d'esordio del chitarrista Gianluigi Secchi
Adventure in D, disco d'esordio del chitarrista Gianluigi Secchi

Adventure in D è il disco d’esordio composto e prodotto a Londra del compositore e chitarrista sardo Gianluigi Secchi.

Il disco si compone di 12 tracce strumentali più il singolo “Quand je t’ai vu”, unico brano cantato. Si tratta di un disco introspettivo, che racconta un intero percorso di vita e lo mette in musica. L’autore, nota dopo nota, si mostra così all’ascoltatore.

Adventure in D è più di un disco: è una raccolta autobiografica di idee che inizia quasi dieci anni or sono. Come spiega l’autore: “Nella copertina realizzata dall’artista americana Elisa Cirenza, ci sono quattro o cinque me che camminano con una chitarra in mano. All’interno del disco emergono vari aspetti del mio percorso di vita: la parte finger style, quella latina e quella sarda”.

Grazie alla produzione dell’etichetta “Trichorus Edizioni Musicali”, ci troviamo davanti a un album musicalmente molto eterogeneo, che offre un mix di sound differenti che passano dalla musica classica alla musica etnica, dallo swing alla bossa, dal r&b alla world music.

Nuraghes, singolo di cui proponiamo il video sul canale YouTube di Gianluigi Secchi, è stato “composto mentalmente” a Barumini, nella reggia nuragica “Su Nuraxi”, sito archeologico tra i più antichi e importanti del mondo e Patrimonio Unesco.

“Possiamo dire che il sito archeologico mi ha trasformato in un guerriero, ho iniziato a vedere gli invasori e lì la canzone era già pronta” ci racconta Gianluigi Secchi mentre ascoltiamo la sua chitarra accompagnare una straordinaria animazione della casa di produzione americana Veterans Expeditionary Media and Hopr.

Il video rappresenta infatti l’atrocità della guerra, raccontata sia dalla parte dell’invaso che dell’invasore. Le dita del chitarrista che corrono sulle corde della chitarra riescono a trasmettere l’angoscia, la paura, la violenza intrinseca di quei momenti tragici.

BIO DEL MUSICISTA

Gianluigi Secchi (Sassari, 24 gennaio 1989) è un chitarrista-compositore. Si affaccia al mondo della chitarra all’età di 15 anni, quando il padre gli regala la sua prima chitarra.

I suoi studi iniziano nel 2009 apprendendo le basi del fingerpicking, nel 2010 si trasferisce a Milano per studiare chitarra jazz all’ Accademia Del Suono, proseguendo nel 2011-2012 nel “Conservatorio Luigi Canepa” di Sassari e tra il 2013-2014 studiando chitarra moderna alla “Birdland”.

Nella sua carriera ha seguito molti progetti con differenti gruppi, con i quali ha avuto l’opportunità di suonare ed esibirsi in diversi stili come musica cantautorale, funk, fusion, bossa, r&b, pop, reggae,ecc.

Da ottobre 2017 vive a Londra dove si esibisce regolarmente sia come solista proponendo un repertorio prevalentemente fingerstyle che come turnista.

Nel 2018 oltre ad insegnare chitarra moderna e fingerpicking come privatista (proponendo il suo metodo di studio), decide di utilizzare un metodo sperimentale per bambini dai 3 agli 8 anni in una scuola privata di Londra. Tale metodo tende a sviluppare la psicomotricità abbinata all’ascolto, canto, ballo e disegno, e sarà in futuro riportato in un libro didattico per bambini.

Nel luglio 2019 viene selezionato tra i 2 finalisti diretti per il concorso “Chitarrista Emergente 2019” bandito dall’ ADGPA a Conegliano, mentre a settembre viene scelto dall’Armadillo Club tra i 4 finalisti per il “New Sound Of Acoustic Music”di Cremona.

Commenti da Facebook