Una furia abbatte Deontay Wilder: Tyson Fury nuovo campione del mondo

1103

All’MGM Grand Garden Arena di Las Vegas, Tyson Fury ha sconfitto per KO alla settima ripresa Deontay Wilder, laureandosi così campione del mondo WBC dei pesi massimi.

Una battaglia attesa da tempo, quella della MGM Gran Arena di Las Vegas. Il pugilato si sta riprendendo lo spazio perso vent’anni fa e il main event di ieri notte valeva certamente il prezzo del biglietto. Tyson Fury ha confermato di essere una furia: dopo sei round di lavoro, pazienza e qualche indecisione, ha sferrato una serie di colpi che hanno mandato al tappeto per due volte Deontay Wilder.

Ha vinto non solo la forza, ma anche la tattica. Fury ha demolito a poco a poco il suo avversario, ne ha fiaccato la resistenza e l’ha steso al momento opportuno. La conferma di un grandissimo campione che ha aggiunto la corona WBC alle precedenti cinture conquistate ed ha allungato la sua striscia vincente. Diversamente si ferma quella di Wilder a 42, di cui ben 41 per ko – ma non era questa la serata ideale per provare a fare qualcosa di straordinario.

Commenti da Facebook